Categorie: Realizzazione Personale | Autore: Vega

Ti è mai capitato di pensare che il giorno in cui avresti avuto un buon lavoro, saresti stato felice?

O di credere che quando finalmente avresti avuto casa tua, tutti i tuoi problemi si sarebbero risolti?

E poi, passata l’euforia iniziale, di veder riapparire nella tua vita le stesse paure di sempre vestite diversamente?

spostamenti-casa-lavoro-quando-e-come-vanno-retribuiti-370x230Il sistema nel quale nasciamo in occidente ci indottrina in una visione del mondo limitata e ristretta, sentiamo fin da piccoli una voce che ci dice che c’è qualcosa di più di un buon lavoro e di una bella casa ma al sistema servono consumatori e ci convinciamo che no, che non serve altro, confondiamo la realizzazione personale con la realizzazione del cuore.

E finiamo per ammalarci, per essere tristi, per accusare un mondo lontano e distante delle nostre sofferenze.
Quando non ne possiamo più ci sfoghiamo nel cibo, nel sesso, alla partita e ci sentiamo di nuovo bene per qualche tempo e poi ricominciamo.

La verità è che la realizzazione personale è quasi sempre legata a fattori esterni, vogliamo un certo tipo di vita perché questo ci farà sentire più sicuri agli occhi degli altri, perché la televisione che la mia generazione guarda fin dalla più tenera infanzia ci ha descritto un mondo nel quale la felicità è sempre un passo un po’ più avanti di quello in cui sei.

E’ giunto il momento di fare chiarezza su questa tragica mal comprensione che rende depressa la maggior parte della popolazione mondiale:

E’ giunta l’ora di ascoltare la voce del cuore!

schermata-2016-09-15-alle-16-22-08

In questo universo meraviglioso, ogni persona è unica, così come non esiste una foglia uguale all’altra non esiste una persona uguale all’altra.

Come possiamo credere che quel che ci fa sentire bene sia lo stesso per tutti?

Credo che ciascuno di noi dovrebbe interrogarsi seriamente su ciò che realmente lo fa sentire bene adesso, per una persona potrà essere cucinare, per un’altra parlare in pubblico o insegnare, per un’altra ancora sarà curare dei fiori.

E’ importante che ci si soffermi su quel che già si vive, non su quello che forse un giorno potrebbe realizzarsi, perché solo scoprendo ciò che ci rende felici oggi avremmo una strada con un cuore da percorrere. L’amore e la cura che metteremo nel perseguire ciò che ci rende felici, ci permetterà di realizzare anche tutto il resto, con la differenza che non seguiremo uno schema prestabilito da altri e…

Quando non ci sono schemi la vita si trasforma in un’avventura meravigliosa!

A volte ascoltarci ci fa paura perché temiamo di sbagliare, ci fidiamo più del giudizio altrui che del nostro, ma è un passo che dobbiamo fare se vogliamo andare verso la vera libertà, la libertà dal giudizio.

schermata-2016-09-15-alle-16-18-44
Quel che c’è di bello nel movimento Incitement è che ne fanno parte persone che hanno già fatto questa scelta, persone diversissime tra loro ma accomunate dal desiderio di scrivere la propria storia.

Vieni a conoscerle il 19 novembre a Milano!
Con Amore. Vega Roze

Per partecipare all’evento nazionale del 19 Novembre al TAG MILANO CALABIANA, CLICCA QUI E PRENOTA IL TUO POSTO

Comments

comments

Rispetto la tua privacy. Potrai rimuoverti con un solo click

Vega Roze

Vega Roze, scrittrice e artista, autrice di Quel che una Strega sa, Piccolo Dreamer - Programmatore di Mondi, creatrice del progetto Laboratorio magicofantastico e progetto felicità. La sua missione in questa vita è condividere il potere della fantasia e dell’amore con tutti coloro che hanno un Sogno da realizzare. Vive, lavora e viaggia in tutto il mondo.

Seguimi anche dai social network!

4 commenti a “C’è qualcosa di più di un buon lavoro e di una bella casa !

  1. Grazie Vega Rose,

    mi hai ispirato un aforisma e capirai che sei stata tu quando lo vedrai.
    Articolo sentito, viva l’incitement!

    R
  2. Grazie a te, Alessandro non vedo l’ora di vederlo! W l’Incitement!

    R
  3. Grazie Vega,

    la tua penna suscita sempre riflessioni, ispira e aiuta a guardare avanti amando ciò che c’è <3

    R
  4. Che grande verità! Dovremmo concentrarci di più sul presente…che tra l’altro è l’unica cosa reale che abbiamo. Ottime riflessioni cara collega strega 😉
    Un abbraccio

    R

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i prossimi eventi live Incitement Italy !

Rispetto la tua privacy. Potrai rimuoverti con un solo click